The myth of global insertions by Cristian Valdinoci
Medium: fotografia digitale. Dimensions: 70 x 46

About the artwork


Un piccolo letto di muschio circolare posato sul retro di un vecchio barile arrugginito sembra presentarsi come il nido in cui si posa l'immagine iridescente di un pianeta integrale.

About the artist


Nato a Forlimpopoli il 21/06/82 Vivo e lavoro a Forlì, residente in via Palmesiani 15 contatti: cell 392 0099544 mail cristianvaldinoci@yahoo.it Diplomato in Pittura all'Accademia di Belle Arti di Bologna con corso di studi cominciato nell'anno accademico 11/12 e concluso nell'anno 13/14 con il massimo dei voti ottenuto con la frequenza alla cattedra del professor Simone Pellegrini, dal 2008 ho intrapreso un percorso formativo indipendente nel campo della fotografia, della pittura e delle arti visive intenso e meticoloso, con una spiccata attenzione per le prominenze culturali del nostro tempo e per lo studio della filosofia estetica. Diplomato in ragioneria ho accumulato un'esperienza lavorativa di diversi anni nell'azienda artigianale di famiglia (verniciatura a smalto e polvere per aziende e privati) prima di iscrivermi ad un'istituto di formazione artistica. Sono attualmente iscritto al corso di Pittura specialistico di secondo livello (biennale) sempre all'Accademia di Belle Arti di Bologna alla cattedra del professore Luca Caccioni, dopo aver sostenuto una tesi triennale dal titolo “La Radice Antropica”. Tra le esperienze formative rilevanti vanno ricordati una permanenza di tre mesi negli USA con frequenza ad un corso di lingua inglese (2008), la frequenza di un corso di disegno sostenuto nell'atelir dei fratelli Vaccari (Forlì-2011), l'attestazione di un seminario di pratica filosofica (dal titolo “Praxis”) coordinato da Carlo Sini e Rocco Ronchi (Forlì-2014), frequenza ad un workshop specialistico di digital design e arte digitale condotto da Karin Andersen (Ababo 2015)

Italiana